Costruzioni pneumatiche

Costruzioni pneumatiche

Giovanni Fuzio
Editore: Edizioni Dedalo
ISBN: 9788822018045

L’attuale vertiginoso sviluppo tecnologico che coinvolge, e spesso travolge i settori più vari delle attività umane, sta sempre più interessando, come direbbe Nervi, anche “L’arte della scienza del costruire”.
A dire la verità l’esame sistematico ed approfondito, non ancora fatto, del rapporto tecnologia-architettura dalla prima rivoluzione industriale ad oggi potrebbe ben chiarire i perché sia della sostanziale renitenza dell’edilizia all’accoglimento delle metodologie industriali sia delle modalità di inclusione di ogni materiale e procedimento nuovo nell’immutato telaio organizzativo tradizionale.
Ciò aiuterebbe a capire l’attuale salto di quantità e di qualità delle variazioni prodotte dalla seconda rivoluzione industriale che ogni giorno e sempre più rapidamente mette in crisi modi di progettazione e di organizzazione oltre che tipologie e morfologie a tutte le scale. Perché, ci piaccia o non ci piaccia, siamo alle ultime battute dei modi noti di concepire e realizzare il fatto edilizio. Vi sarà indubbiamente un lungo periodo di transizione, ma alcuni concetti sembrano ormai, almeno nella teoria, saldamente acquisiti. Si vedano per esempio quelli relativi alla mobilità delle partizioni interne degli alloggi, de problema dell’obsolescenza tecnologica in relazione obsolescenza funzionale e statica, all’industrializzazione per componenti.
E chiaro pertanto che in un momento come l’attuale possano talvolta avvenire grossolani errori di valutazione e di prospettiva. Materiali, tecnologie ed idee che ai loro apparire sembrano molto promettenti di proficui sviluppi si rivelano errati al violento controllo della realtà edilizia, mentre altri, giudicati dapprima inconsistenti o velleitari o addirittura fantascientifici, divengono con rapidità insospettabile elementi indispensabili dello sviluppo del pensiero architettonico. In lutto questo vitale ribollire nel quale siamo di volta in volta spettatori, cronisti ed attori occorre pertanto riuscire a individuare con sufficiente immediatezza le vere linee di sviluppo ragionevolmente al di là delle mode: mode culturali, tecnologiche, produttive.
In questa prospettiva di massima apertura sul futuro ma di consapevole valutazione, il Centro di Documentazione per l’industrializzazione Edilizia della Facoltà di Ingegneria dell’Università di Bari pubblica ora con questo quarto Quaderno lo studio di Giovanni Fuzio sulle costruzioni pneumatiche.
La “pericolosa novità” delle possibilità offerte e la loro indeterminatezza aperta ai più gratuiti e squalificanti impieghi, la larghezza d’altra parte delle prospettive di utilizzazione che per le dimensioni possibili rientrano in un ragionevole futuribile atto alla variazione dell’ambiente fisico a partire dalla scala del territorio, la facile interferenza di effimere mode (e basti per questo pensare alla gran parte dell’attuale produzione di mobili pneumatici ed al numero di padiglioni a costruzione pneumatica che saranno realizzati alla prossima Esposizione Universale di Osaka) fanno delle costruzioni pneumatiche stesse un caso esemplare di molte delle osservazioni fatte precedentemente.
A tutti questi aspetti tumultuosi e fuggevoli il Fuzio ha cercato di dare, con il corredo delle indispensabili informazioni tecnologiche, un ordine che fosse insieme un inquadramento storico, un primo consuntivo ed un quadro delle possibilità di sviluppo e gli va riconosciuto il merito di avere tra i primi affrontato validamente ed organicamente un tema nuovo ed aperto.
Questo libro offre un primo consuntivo e le prospettive di sviluppo delle costruzioni pneumatiche: un tema nuovo, affrontato in modo organico e approfondito, in un volume per architetti, ingegneri e tecnici della progettazione.

Maco Technology srl
Via Ugo La Malfa, 86/88 - 25050 Provaglio d'Iseo (Brescia - Italy)
Tel: +39 030 9823 869 | Mail: info@macotechnology.com
C.F., P.IVA e N. Iscrizione CCIAA di BS: 03428800985 | REA: BS-533509 | Capitale Sociale: Euro 90.000,00 i.v.
Informativa Privacy | Informativa Cookies | Web design by Voxart