Tendostrutture per eventi sportivi

Tendostrutture per eventi sportivi

Palloni pressostatici, coperture geodetiche o in legno lamellare coperte con tessuti spalmati in PVC sono i principali impieghi delle strutture tessili per l’ambito sportivo. Maco Technolgy progetta e realizza strutture sportive di tutte le dimensioni.

Strutture pressostatiche: 100% telo.

Le strutture pressostatiche sono stabili e riescono a resistere agli agenti atmosferici (vento e neve) perchè l’involucro tessile è pretensionato attraverso la sovrapressione creata da appositi soffiatori. L’intero ambiente dove le perone praticano sport (tennis o calcio che sia) è in leggera sovrapressione rispetto all’atmosfera esterna. Questa pressione è impercettibile per il nostro organismo nonostante la forza generata sull’involucro non sia trascurabile. La pressione interna alle strutture pressostatiche varia di 1,5 a 4 millibar a seconda delle dimensioni della copertura e al grado di resistenza necessario.

Le strutture pressostatiche soffrono problemi legati al comfort termico dato che l’aria è allo stesso tempo sia il mezzo tramite il quale la struttura viene resa stabile (tramite la sovrapressione) sia il mezzo con cui il calore viene immesso nell’ambiete (aria calda). Le perdite fisiologiche delle strutture pressostatiche e la bassissima inerzia dei materiali tessili (1 mm di spessore, meno di 1kg/m2) fanno si che le strutture pressostatiche siano estremamente enrgivore. Daltro canto, questo tipo di struttura è estremamente economica dal punto di vista dell’investimento iniziale e spesso ne è permessa l’installazione stagionale anche in luoghi in cui una volumetria permanente non sarebbe concessa.

Per ovviare ai problemi legati al comfort termico, Maco Technology propone sistemi a doppia memebrana e ha sviluppato il proprio sistema denominato “Ecoshell” che crea una camera d’aria non interrotta tra telo intero e telo esterno che raddoppia il K termico dell’involucro.

Strutture geodetiche: acciaio e telo.

Le struture geodetiche sono strutture sviluppate da Buckminster Fuller negli anni 30 del 900 e sono composte da una serie di aste assemblate a formare triangoli che seguono la superficie di una sfera o una parte di essa. Questo sistema è stato sviluppato da numerose aziende in tutto il mondo e anche in Italia. Gran parte dei campi sportivi coperti sono realizzati con questo tipo di sistema che è molto efficiente dal punto di vista strutturale. La parte di involucro è realizzata in telo (singolo o doppio) che può essere steso sull’esterno della struttura oppure appeso sulla parte interna. In questo secondo la caso la struttura è in vista.

Strutture in legno lamellare: legno e telo.

Negli ultimi anni le strutture in legno lamellare hanno sostituito le geodetiche per ragioni prettamente estetiche. La parte tessile, in questo caso, è appoggiata al di sopra degli arconi e tensionata alla base. Le testate delle strutture in legno lamellare sono spesso di forma tridimensionale e necessitano di software specifici per la ricerca della forma di taglio. Anche in questo caso, l’involucro può essere a singola o doppia membrana a seconda del grado di comfort atteso.

Maco Technology srl
Via Ugo La Malfa, 86/88 - 25050 Provaglio d'Iseo (Brescia - Italy)
Tel: +39 030 9823 869 | Mail: info@macotechnology.com
C.F., P.IVA e N. Iscrizione CCIAA di BS: 03428800985 | REA: BS-533509 | Capitale Sociale: Euro 90.000,00 i.v.
Informativa Privacy | Informativa Cookies | Web design by Voxart