La progettazione e realizzazione di tendostrutture in alluminio secondo le Norme Tecniche per le Costruzioni 2008.

La progettazione e realizzazione di tendostrutture in alluminio secondo le Norme Tecniche per le Costruzioni 2008.

L’articolo 4.6 “Costruzioni in altri materiali” delle Norme Tecniche per le Costruzioni introdotte nel 2008 ha per anni generato diversi problemi nella progettazione, realizzazione e vendita di tendostrutture in alluminio. Ora, grazie alla lettera del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici ad Assomet, l’Associazione Nazionale Industrie Metalli non Ferrosi, è stato finalmente chiarito che tali prodotti possono essere utilizzati per impieghi strutturali senza dover passare dall’autorizzazione del Consiglio stesso.

In particolare, l’articolo 4.6 prevede che “I materiali non tradizionali o non trattati nelle presenti norme tecniche potranno essere utilizzati per la realizzazione di elementi strutturali od opere, previa autorizzazione del Servizio Tecnico Centrale su parere del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, autorizzazione che riguarderà l’utilizzo del materiale nelle specifiche tipologie strutturali proposte sulla base di procedure definite dal Servizio Tecnico Centrale.” Specificando al comma successivo che “Si intende qui riferirsi a materiali quali […], leghe di alluminio, […]”. In questo modo i progettisti e i produttori di tendostrutture in alluminio erano vincolati al rispetto di vicoli piuttosto irrealistici per strutture in alluminio quali gazebi, coperture modulari, serre, coperture in ETFE, verande, vele da giardino e un crescente numero di prodotti nell’ambito delle coperture temporanee, dell’architettura tessile e delle tensostrutture.

La lettera del presidente Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici Franco Karrer, datata 17 marzo 2011, ha confermato infatti che il punto 4.6 delle NTC08 non si applica ai prodotti di alluminio normati dall’Eurocodice 9 e dalla norma armonizzata EN 15088:2005 in quanto, di fatto, non possono essere considerati materiali non tradizionali  o non trattati dalle norme tecniche stesse. Questo va a porre rimedio ad una grave errore che di fatto disattendeva le raccomandazioni dell’Unione Europea che, con una Raccomandazione già nel 2003, invitava gli Stati membri a uniformare i metodi di calcolo delle strutture di edifici e costruzioni in accordo ai relativi Eurocodici.

Grazie a questo intervento i prodotti in alluminio qualificati tramite marcatura CE secondo En 15088: 2005 possono essere impiegati per usi strutturali senza più il ricorso alla preventiva autorizzazione del Servizio Tecnico Centrale. L’obbligo di uniformarsi alla norma europea armonizzatrice EN 1090-1:2009/AC:2010 “Esecuzione di strutture di acciaio e alluminio – Parte J: Requisiti per la valutazione di conformità dei componenti strutturali” è in vigore dal 1° luglio 2014. Da tale data tutti i componenti metallici in acciaio ed alluminio per usi strutturali nell’industria delle costruzioni dovranno obbligatoriamente riportare la marcatura CE per poter essere immessi sul mercato come prodotti da costruzione.

Seguici sui Social:
Maco Technology srl
Via Ugo La Malfa, 86/88 - 25050 Provaglio d'Iseo (Brescia - Italy)
Tel: +39 030 9823 869 | Mail: info@macotechnology.com
C.F., P.IVA e N. Iscrizione CCIAA di BS: 03428800985 | REA: BS-533509 | Capitale Sociale: Euro 90.000,00 i.v.
Informativa Privacy | Informativa Cookies
Apri Chat
1
Ciao, hai bisogno di aiuto?