La normativa per tensostrutture, tendostrutture e strutture temporanee.

La normativa per tensostrutture, tendostrutture e strutture temporanee.

In assenza di uno specifico Eurocodice e di una apposita normativa nazionale, il settore delle tensostrutture e delle tendostrutture è prevalentemente regolato dalle normative per strutture temporanee per via del carattere temporaneo che, in genere, caratterizza questo tipo di coperture.

La normativa riguardante le strutture temporanee

La norma UNI EN 13782:2015 “Strutture temporanee – Tende – Sicurezza”, che ha recentemente sostituito la norma UNI 10949:2001 “Sicurezza delle attrezzature per fiere e parchi di divertimento – Tende, strutture tessili temporanee e/o itineranti – Progettazione, costruzione, montaggio e manutenzione”, specifica i requisiti di sicurezza relativi alla progettazione, al calcolo, alla costruzione, all’installazione, alla manutenzione di tende installate in maniera itinerante, temporanea con superficie coperta maggiore di 50 m2. La norma si applica anche a tende piccole multiple, che non sono normalmente trattate dalla presente norma, che sono installate vicine e che insieme coprono una superficie maggiore di 50 m2.

Il tentativo di norma per le tensostrutture

Per tecnici e progettisti, il progetto di norma UNI U50.0.299.0 “Tende-strutture, tenso-strutture, presso-strutture. Istruzioni per il calcolo, l’esecuzione, il collaudo, l’uso e la manutenzione” rappresenta tutt’ora un valido riferimento trattando i requisiti di resistenza, servizio, sicurezza e durata delle tende-strutture, tenso-strutture e presso-strutture. Inoltre, fornisce indicazioni in merito alla qualità dei materiali da costruzione e dei prodotti che si utilizzano ed il livello di accuratezza delle operazioni di cantiere necessarie per rispettare le ipotesi definite nelle regole di progettazione. Il progetto di norma non tratta le strutture con superficie coperta ? 40 mq come ombrelloni da mercato, ombrelloni da spiaggia, tende da campeggio, tende solari e coperture montate giornalmente, ecc.

Normativa riguardante i materiali tessili in architettura

Per quanto riguarda le specifiche dei materiali comunemente usati per nel settore dell’architettura tessile, la norma UNI EN 15619:2014 “Supporti tessili rivestiti di gomma o materie plastiche – Sicurezza delle strutture temporanee (tendoni) – Specifiche per supporti tessili rivestiti destinati a tendoni e strutture analoghe” specifica le caratteristiche, i requisiti ed i metodi di prova per i supporti tessili rivestiti destinati a tendoni mobili e temporanei per strutture locali o edifici aperti, per esempio mercati, hangar, sale-tenda, stand, con esclusione delle tende per campeggio, e per strutture analoghe. I film plastici ed i materiali diversi dai supporti tessili rivestiti, non sono considerati dalla presente norma.

Esempi di strutture calcolate secondo queste normative sono:

http://www.macotechnology.com/portfolio-view/tensostruttura-esagonale-diametro-20m/

http://www.macotechnology.com/portfolio-view/tensostruttura-esagonale-diametro-20m/

http://www.macotechnology.com/portfolio-view/hospitality-tensairity-pirelli/

Seguici sui Social:
Maco Technology srl
Via Ugo La Malfa, 86/88 - 25050 Provaglio d'Iseo (Brescia - Italy)
Tel: +39 030 9823 869 | Mail: info@macotechnology.com
C.F., P.IVA e N. Iscrizione CCIAA di BS: 03428800985 | REA: BS-533509 | Capitale Sociale: Euro 90.000,00 i.v.
Informativa Privacy | Informativa Cookies
Apri Chat
1
Ciao,
hai bisogno di aiuto?
Powered by